C.A.I. Foggia 2020

 

 


     

Domenica 16 febbraio 2020 - Selva Moricento - Parco Nazionale d’Abruzzo,Lazio e Molise
 
 

 

 
Appuntamento: davanti al Liceo Scientifico Volta il giorno 15.02.2020 (sabato) alle ore 15.00; partenza alle ore 15.15 con auto proprie destinazione Villetta Barrea (Aq)
Direttori: Moretti Stefano cell. 329 1282149 – Bozza Andrea, cell. 320 9680635
 
Viaggio di trasferimento con auto proprie:
Distanza luogo escursione da Foggia: 185 km circa, tempo di percorrenza 2 ore e trenta (senza soste) Rientro a Foggia Domenica 16 febbraio 2020 in serata
Termine ultimo per l'iscrizione il 7 febbraio 2020
 
 

Informazioni generali :
E’ previsto quanto segue: utilizzo di auto proprie dotate di equipaggiamento da neve (catene o pneumatici invernali). Pernotto in hotel (25/35 euro a persona ancora da definire), la cena e il pranzo (già concordati al prezzo complessivo di euro 30) in un locale di Villetta Barrea oltre al noleggio delle ciaspole per chi ne avesse bisogno (10 euro). N.B. E’ necessario sapere con congruo anticipo il numero dei partecipanti per questioni logistiche (hotel - ristorante – ciaspole). Il pagamento e la prenotazione delle stanze sarà cura dei partecipanti.
DESCRIZIONE PERCORSO
La nostra escursione partirà dalla località Rifugio del diavolo (m. 1450) che raggiungeremo in macchina da Villetta Barrea percorrendo la SS 83 (30 minuti circa). Da lì percorreremo il sentiero T5 per quattro chilometri per giungere all’Ecorifugio della Cicerana. C’è un piccolo tratto di faggeta, il sentiero s’inerpica leggermente; voltandosi, si ha una splendida visuale sul versante che va da Opi a Villetta Barrea. Il bosco ci accompagna fino ad arrivare ad una vallata da dove si scorge il rifugio (in alto a sx). Da lì (m. 1560) si ha un’ottima visuale sulla conca, il Monte Turchio e il lontano Velino; potremo fermarci per un piccolo ristoro. Prenderemo poi il sentiero segnato T1 (2,8 km) per raggiungere Campo Moricento. La Selva che prende questo nome è una delle cinque foreaste centenarie del PNALM riconosciute Patrimonio dell’Unesco. La vasta area occupata da questa faggeta è una delle più antiche d’Europa con alberi di oltre 500 anni e si addentra in uno degli angoli più remoti del Parco. Siamo in un tratto di riserva integrale caratterizza da grande biodiversità (orsi, lupi e moltissime specie rare di insetti e uccelli). Dopo una breve pausa, torneremo sui nostri passi per andare a pranzare a Villetta Barrea.

Scheda Tecnica
Difficoltà: EAI
Dislivello : 240 m. circa
Quota massima: 1.690 mt.
Durata A/R: 5 ore
Sviluppo percorso:14 km
Mezzi di trasporto: auto propria
Pranzo: al ristorante
Acqua:2 lt.
Attrezzatura necessaria:attrezzatura per neve, ciaspole, bastoncini, occhiali da sole.
Abbigliamento: a cipolla
Download scheda:
 
Cartografia