Seguici su:
1
 
jQuery Easy Slides v1.1 - Possibly the easiest to use jQuery plugin for making slideshows
Servizi Sito
Creative CSS3 Animation Menus
  • Rassegna STAMPA

  • Iscriviti al CAI Foggia

  • Escursioni

  • Scala delle difficoltà

  • Cammini

  • Arrampicata

  • Canyoning

  • Ferrate

  • MountainBike

  • Neve-Ciaspolate

  • Album fotofrafico 2017

  • Videoteca

  • Calendario attività 2017

  • CAI Ambiente

  • Forum

  • Biblioteca

  • Archivio fotografico

  • Archivio schede tecniche

 
 
a prova
  Il Gargano

Il Gargano, la montagna sul mare

Il  Parco Nazionale del Gargano, è caratterizzato da una concentrazione di habitat diversi, che vanno dalle coste alte e rocciose, ai valloni caldi del versante meridionale, alle faggete ricche di esemplari plurisecolari, alle pinete mediterranee di pino d'Aleppo, con esemplari di oltre 500 anni di età. Il promontorio del Gargano rappresenta un'area biologica di straordinaria importanza. Infatti  Circa 160 milioni di anni fa nel tardo Giurassico quello che oggi costituisce, geomorfologicamente, il Promontorio del Gargano era un'isola separata dalla terraferma. Infatti è costituito da rocce calcaree e dolomitiche, testimoni della sua storia geologica: isola prima (numerosi fossili di origine marina testimoniano infatti l'antica presenza del mare) e penisola quando le acque si ritirarono. Inoltre le
rocce calcaree, soggette a dissoluzione da parte dell'acqua piovana combinata con l'anidride carbonica, danno luogo a una serie interessantissima di manifestazioni carsiche: inghiottitoi, doline, grotte, ipogei, anfratti, valli cieche. La varietà dei fenomeni carsici e delle forme create dagli agenti atmosferici rendono il paesaggio garganico unico.

2
Escursioni nel Parco del Gargano
Parco Nazionale del Gargano, un'emozione in ogni stagione.
Il Parco Nazionale del Gargano è il centro da cui partire per percorrere i numerosi sentieri e scoprire le vallate, gli antichi tratturi, i canyonselvaggi. Caratterizzato da foreste costiere di pini e lecci e da coltivazioni di mandorli, aranci e ulivi, il PN del Gargano in ogni stagione offre squarci della natura incantevoli, dalla costa bassa e sabbiosa nel tratto settentrionale fino alle alte falesie calcare, che si aprono in calette incantevoli. L'interno è in gran parte coperto dalla vegetazione della Foresta Umbra ricca di faggi e pini, che ne costituiscono il cuore. La Foresta Umbra, le Isole Tremiti, i laghi di Lesina e Varano,ma anche i paesi che, specie all'interno, hanno conservato la loro struttura antica, con vicoli tortuosi e case bianche: Vieste, San Menaio, Peschici, Mattinata, Vico, Rodi sono una  caratteristica unica del nostro Gargano,che dobbiamo riscoprire e valorizzare.  Val dell’Inferno, Monte Sacro, l’abazia e gli Eremi di Pulsano, che abbiamo percorso ripetutamente negli ultimi anni sono solo una piccolissima parte degli innumerevoli cammini che si possono fare all’interno del Parco Nazionale del Gargano. Vogliamo proseguire la nostra rete di conoscenze, e realizzare un bel dossier sui sentieri all’interno del PN del Gargano utile per tutti i soci.  Amore e conoscenza del territorio mare, natura, montagna, cultura, storia, folklore, ed enogastronomia sono indissolubili e si arricchiscono percorrendolo.
2