C.A.I. Foggia 2017

 

 


 

News ed eventi
 

Venerdì 15 Dicembre alle ore 20 in sede Saluti Auguri e Brindisi

Venerdì 15 Dicembre alle ore 20 in sede ci vediamo per il consueto saluto a conclusione delle attività del 2017 e per augurarci uno splendido 2018 sempre in cammino: dai sentieri del nostro bellissimo Gargano, ai borghi autentici dei Monti Dauni, alle svettanti montagne della Majella e del Gran Sasso, sino al Monviso e alla Valle d’Aosta, secondo il programma del prossimo anno.
Per il 2018 abbiamo un obiettivo preciso. Non solo percorrere e conoscere meglio il nostro territorio e le Montagne affascinanti, che è il motivo che ci caratterizza e unisce tutti noi del Club Alpino Italiano.  Vogliamo anche segnare e rendere sicuri e percorribili alcuni dei sentieri che attraversano il nostro bellissimo territorio. È un lavoro importante, nel quale coinvolgere associazioni, scout, scolaresche. È l’intento prioritario che vogliamo perseguire, affinché tutti quelli che desiderano scoprire le nostre bellezze lo possano fare senza temere di perdersi.
Vi aspettiamo numerosi quindi Venerdì prossimo, per proseguire insieme il piccolo tratto fatto e perché i nostri buoni propositi si possano realizzare con l’aiuto volontario di tutti.
 
Sono graditi dolci e bevande.
cordiali saluti
Ferdinando Lelario (Presidente C.A.I. Foggia)

"I cammini francigeni in Puglia"
Corso C.A.I. di formazione per insegnanti
Si svolgerà a Gioia del Colle (BA) nel periodo 21-25 aprile 2018.
Iscrizioni aperte fino al 31 dicembre 2017 fino al raggiungimento della capienza massima di 50 posti.
Il Bidecalogo in 5 minuti di Dario Gasparo (Elaborato vincitore nella sezione video del concorso del Bidecalogo).
 
Il "Bidecalogo" è un documento statutario del CAI di rilevante significato che restituisce a tutti un'attenta e lungimirante riflessione sulla montagna e i suoi valori. Leggi tutto
Arriva il Catasto dei sentieri
Saranno classificati e regolamentati
La Regione mette ordine sui 13 mila chilometri di percorsi montani lombardi. Censimento, segnaletica comune e suddivisione in base alle difficoltà di fruizione.
www.milano.corriere.it
Responsabilità Civile nelle Escursioni tra Amici
Per chi vive le uscite in montagna come un momento di pura condivisione tra amici, può sembrare un argomento assurdo, ma è un dato di fatto che molti si rivolgono ai tribunali in seguito a un incidente in montagna durante un’escursione....Leggi tutto
Parco Nazionale del Gargano - Ambienti e Ambienti
Parco del Gargano, nuova vision per il Sud
www.ambienteambienti.com/parco-gargano-nuova-vision-sud/
 
Costituzione Gruppi
28 marzo 2017- alle ore 20.00
presso la sede CAI Foggia
prima riunione di costituzione
Gruppo Escursioni
Gruppo Rifugi
Gruppo Cammini
L’attività di questi tre gruppi permetterà al CAI Foggia di rendere la propria presenza sul territorio di Capitanata sempre più incisiva rispetto agli obiettivi che si è posta. Leggi tutto
CAI Foggia - Primo rifugio del CAI in Puglia

ll rifugio 'Casonetto' affidato al Cai Foggia: "Una struttura accogliente per chi vorra visitare i Monti Dauni". Leggi tutto

Tesseramento C.A.I. Foggia 2018
Si informa che è possibile effettuare il rinnovo per l'anno 2018. Per coloro in regola con il tesseramento 2017 possono provvedere in tal senso entro il 31 marzo 2018: oltre tale data la copertura assicurativa cessa e si riattiverà solo alcuni giorni dopo il rinnovo.
Tutte le informazioni dettagliate nel menu
Agevolazioni Soci C.A.I. Foggia
Presso la libreria UBIK di Foggia i soci C.A.I. presentando la tesseraCAI con il bollino 2015,usufruiscono dello sconto del 10%sugli acquisti di libri.
Il Club Alpino Italiano e ERASMUS Foggia presentano:
 
Macchia-Monte Sant'Angelo escursione sul percorso
SCANNAMOGLIERA
"Caste" il video di Luigi Vetere per il Premio Lupo
I Monti Dauni raccontati dal “Lupo”
Eremi di PULSANO - Monte SantAngelo
Parco Nazionale del Gargano
Alba al Lago SALSO
 
Zone umide di Capitanata
"...si presenta come un paradiso, un luogo che amo definire ancestrale. Qui la natura fa sì che i sensi si risveglino. Con l'olfatto, l'udito, la vista si percepisce la presenza delle popolazioni che abitano questa valle: fischioni, chiurli, martin pescatore, folaghe, gallinelle d'acqua, germani, cormorani..."