C.A.I. Foggia 2019

 

 



News ed eventi
 
17 febbraio 2019
Monti Dauni settentrionali Colle della Valva

Andremo a Colle della Valva. Escursione di interesse storico geologico, nonché panoramico sul lago di Occhito.

Celenza Valfortore è un centro di antichissima origine, fondato da Diomede con il nome di Celenna sul colle della Valva e citata da Virgilio nell’Eneide. Alleatasi con i Sanniti contro i romani, fu rasa al suolo dopo la battaglia di Maleventum. I cittadini dispersi si riunirono presso la collina dove fondarono l’attuale insediamento, dandogli il nome di Celentia ad Valvam per poi nel 1571 adottare il nome di Celenza della Valle del Fortore.
Dopo l'escursione sarebbe interessante visitare il paese, L’accesso al borgo avviene attraverso quattro porte. Da Porta San Nicolò e Porta Nova si accede al borgo antico dominato dalla Torre merlata, annessa al Castello o Palazzo Baronale dei Gambacorta costruito nel Quattrocento. Passeggiando per i vicoli e le viuzze del centro, è un continuo susseguirsi di piazzette, angoli e scorci di antiche Chiese. 
 
Nella scheda tecnica acclusa tutti gli elementi necessari per valutare le difficoltà dell'escursione  

Domenica 10 marzo 2019 Oasi WWF “Grotte del Bussento”
PARCO NAZIONALE DEL CILENTO E VALLO DI DIANO CERTOSA DI PADULA
Andiamo nell’entroterra del Golfo di Policastro, territorio carsico, dominato da gole, doline, condotti ipogei e grotte. La pioggia penetra le rocce calcaree e modella il paesaggio. E il risultato, frutto di un lavoro millenario, è un grande spettacolo della natura. 
L’Oasi si trova nel Comune di Morigerati (Sa). Un canyon ricoperto da lussureggiante vegetazione da visitare percorrendo un sentiero che parte dal centro storico lungo un ruscello con sorgenti, cascate, un antico mulino ed grandi bellezze naturali. 
Nel pomeriggio presto raggiungeremo la vicina famosa Certosa di Padula. Riconosciuta nel 1998 patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO la Certosa di San Lorenzo è di certo uno dei posti più belli della provincia di Salerno. 
I costi previsti per il viaggio di andata e ritorno in pullman, biglietto di ingresso all’Oasi e guida obbligatoria ammontano a € 28,00 a persona. L’ingresso alla Certosa di San Lorenzo nella settimana dal 5 al 10 marzo 2019 è gratuita.
Le prenotazioni per evidenti motivi organizzativi (prenotazione pullman) vanno fatte entro il 26 febbraio esclusivamente ai direttori, versando l’intera quota di partecipazione in sede  dalle ore 20,00 alle ore 21,00. Dopo tale data sarà data la possibilità ai non soci di partecipare. 
 
12^ edizione 2019 - Domenica 24 febbraio
RACCHETTE IN COPPO DELL?ORSO

Purtroppo non siamo riusciti a noleggiare l'autobus. Il trasferimento sarà effettuato con mezzi propri.

 

Per partecipare alla ciaspolata di Coppo dell'Orso è necessario iscriversi entro venerdì 15 febbraio versando l'intera somma. L'importo totale varia a seconda delle esigenze.

La quota d'iscrizione comprende:

  • iscrizione alla ciaspolata €.10,00
  • affitto ciaspole €.10,00
  • camera singola €.40,00
  • camera doppia  €.35,00
  • camera tripla     €.30,00
  • cena €.20,00
  • se riusciamo a prenotare un autobus con partenza il sabato pomeriggio da Foggia aggiungere €.20 - €.25 (dipende dal numero dei partecipanti). Altrimenti con mezzi propri (nel caso non si raggiunga un numero congruo per l'affitto dell'autobus).

Si allega la locandina della manifestazione in cui troverete tutte le indicazioni necessarie in merito a località, itinerari, orari e dettagli organizzativi.

 

Evento a numero chiuso.
Ancora pochi posti disponibili per partecipare.

E' sufficiente inviare una mail a rigeneriamo@virgilio.it con indicazione di Nome-Cognome-data nascita-n.cell. e il/i giorno/i di partecipazione.
Si camminerà guidati da esperti Guide del CAI Foggia e della Regione Puglia che illustreranno l'ambiente attraversato sotto il punto di vista naturalistico, storico e archeologico. Ai partecipanti saranno offerte tutte le degustazioni dalla colazione al pranzo alla cena. 
Vi invitiamo a prendere visione del programma.
 
Tra briganti e natura, oltre cento partecipanti per i “Rifugi di cultura” del CAI Foggia

In una domenica piena di sole, che ha reso piacevole la passeggiata di circa 9 km anche ai numerosi bambini presenti, soci e non hanno raggiunto i 1.152 metri del Monte Cornacchia. Applausi, in un suggestivo querceto, per lo spettacolo dell’Associazione teatrale “Tanino” di Deliceto, in anteprima assoluta.

Oltre 100 persone, domenica scorsa, si sono ritrovate al Rifugio Casonetto di Castelluccio Valmaggiore, l’unico CAI della Puglia.       
La sezione foggiana del Club Alpino Italiano ha aderito a “Rifugi di cultura”, rassegna promossa dal Gruppo “Terre Alte” del CAI, per la valorizzazione dei rifugi, con un percorso storico-culturale attraverso le tradizioni, i racconti e le antiche leggende sul Brigantaggio che si tramandano nei Monti Dauni.
In una giornata piena di sole, che ha reso piacevole la passeggiata di circa 9 km anche ai numerosi bambini presenti, i partecipanti hanno raggiunto i 1.152 metri del Monte Cornacchia e il Toppo Pescara, da cui è possibile ammirare il Golfo di Manfredonia, le Murge e il Tavoliere. Dal Lago Pescara, si è poi entrati in un antico querceto, fino al Sentiero Frassati, da cui si è giunti al Rifugio Casonetto, situato a 700 metri di altitudine, alle pendici di Monte Sidone (1.051 m). 
Proprio nel Rifugio, il CAI ha offerto la “merenda del brigante” a base di caciocavallo locale, formaggio di capra, pane e pomodoro condito, Nero di Troia e crostate preparate dai soci.       
Alle 16.00, all’interno di un suggestivo querceto all’inizio del bosco di Difesa Grande, è andato in scena – in anteprima assoluta - lo spettacolo “Brigantaggio” a cura della Compagnia Tanino di Deliceto, associazione teatrale con all’attivo una cospicua attività con spettacoli in lingua, ispirati ad autori classici.    
“Il bilancio della giornata è più che positivo – sottolinea il Presidente del CAI Foggia, Ferdinando Lelario – perché è stata molto partecipata, da grandi e piccini. A livello nazionale sono diciotto i rifugi della montagna italiana dal Cuneese allo Zoldano, dalla Ciociaria alla Daunia, con quote che vanno dai 660 ai 2.200 metri, che si sono popolati di briganti e brigantesse, soldati e partigiani attraverso spettacoli, reading, escursioni, canti e racconti. Il Casonetto ha rappresentato un’occasione per ricordare e rivivere alcuni momenti della tragica storia delle nostre montagne e richiedere il prezioso dono della pace”.

locandina scheda tecnica escursione scheda soci
 
A tutte le socie/soci docenti impegnate/i nella scuola, che fossero interessati,

comunicazione da parte del CAI nazionale.

Ill Club Alpino Italiano, soggetto accreditato dal Ministero dell’Istruzione per la formazione del personale della scuola, organizza un nuovo corso nazionale di formazione per docenti dal titolo

Dolomiti Patrimonio Mondiale UNESCO

Un racconto di paesaggi, uomini e rocce

che si terrà da giovedì 20 a domenica 23 settembre 2018 a Falcade – Valle del Biois (BL).

Il programma, i cui precisi dettagli potrà trovare nell’allegato file, è rivolto a docenti di Scuola Primaria e di Scuola Secondaria di 1° e 2° grado delle diverse aree disciplinari.
Le iscrizioni dovranno pervenire secondo le modalità indicate nell’allegato programma.

Per l'escursione in Sicilia dal 3 al 7 Agosto 2018, il direttore Giulio Tricarico mi ha inviato la seguente informativa, allo scopo di poter programmare per tempo e al meglio ogni cosa.

Da una prima ricognizione emerge chiaramente che i costi non saranno leggeri.
Il programma di massima è il seguente:
 3-4 agosto Partenza da Foggia in serata  (3 agosto venerdì) Tappa a Lorica sul Lago Arvo (Sila Grande), arrivo nella serata del 4 agosto al Rifugio Sapienza (Nicolosi) dell'Etna - Cena e pernottamento;
5 agosto Escursione sul cratere ETNA con la funivia e servizio guide - Cena e pernottamento presso il Rifugio Sapienza.
6 agosto  Escursione all Gola di Alcantara e Taormina - Cena e pernottamento nell'Aspromonte (Gambarie)
7 agosto Partenza per Serra S.Bruno (CZ) visita alla Certosa con pranzo a sacco e ritorno a Foggia nella tarda serata.

Tutti i dettagli saranno comunicati in seguito. Considerato il periodo i costi pro capite si aggirano intorno ai 400 €, molto dipende anche dal numero dei partecipanti.
E' importante che chi desidera partecipare lo comunichi quanto prima ai direttori Giulio Tricarico e Antonio Viggiano o al segretario. Consulta informativa
 
Atlante digitale dei cammini d'Italia
Nasce la prima mappatura ufficiale dei cammini d'Italia grazie a un atlante digitale che raccoglierà percorsi e itinerari per una una rete di mobilità slow. Un valido strumento per chi ama muoversi in armonia con il territorio.

Un’attenzione sempre maggiore a un turismo slow, a contatto con il territorio e consapevole è la tendenza che si registra da anni: su questa stessa strada è stato presentato sabato scorso il nuovo atlante digitale dei cammini d’Italia: uno strumento utilissimo grazie al quale sono stati mappati ufficialmente molti dei percorsi lungo tutto lo stivale.

L'App per il soccorso in Montagna

L'applicazione GeoResQ vuole essere un valido aiuto per incrementare la sicurezza delle tue escursioni in montagna e per le richieste di soccorso al Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico - . Guarda il video e scarica subito l'app sul tuo smartphone! Quanto costa? È gratis per i soci CAI - 24,40€ all'anno per tutti gli altri: www.georesq.it

Il Bidecalogo in 5 minuti di Dario Gasparo (Elaborato vincitore nella sezione video del concorso del Bidecalogo).
 
Il "Bidecalogo" è un documento statutario del CAI di rilevante significato che restituisce a tutti un'attenta e lungimirante riflessione sulla montagna e i suoi valori. Leggi tutto
Arriva il Catasto dei sentieri
Saranno classificati e regolamentati
La Regione mette ordine sui 13 mila chilometri di percorsi montani lombardi. Censimento, segnaletica comune e suddivisione in base alle difficoltà di fruizione.
www.milano.corriere.it
Struttura Operativa Sentieri e Cartografia

La Struttura Operativa Sentieri e Cartografia, nata nel 2015 su decisione del Consiglio Centrale per dare continuità e impulso alle azioni precedentemente portate avanti dai Gruppi di Lavoro Sentieri e Cartografia della CCE, opera in particolare  per quanto riguarda la definizione di standard, indirizzi, linee guida per le attività sentieri a cartografia CAI.

....Leggi tutto
Parco Nazionale del Gargano - Ambienti e Ambienti
Parco del Gargano, nuova vision per il Sud
www.ambienteambienti.com/parco-gargano-nuova-vision-sud/
 
”Rifugi di Cultura”

Care/i socie e soci, il CAI nazionale ha emesso il nuovo bando per ”Rifugi di Cultura”. Noi sezione di Foggia abbiamo partecipato alle ultime due edizioni e abbiamo vinto. Due anni fa sul tema della transumanza, l’anno scorso sul tema del brigantaggio.

Per l’edizione 2019 chiediamo la partecipazione e il coinvolgimento di quanti più soci e simpatizzanti possibile. Il tema di quest’anno è “RIFUGI DI LETTERATURA”. Le Terre Alte hanno da sempre nell'immaginario collettivo una carica molto forte, sono state e sono protagoniste di narrazioni che ne hanno raccontato la vita e la storia in vari modi (dal racconto dell’impresa alpinistica, alla scrittura di saghe paesane, alla raccolta di testimonianze del passato………..)
L’invito è quello di mettere al centro della riflessione uno o più testi letterari che, con riferimento al nostro ambito provinciale/regionale, abbia raccontato il nostro territorio: romanzi, racconti, poesie, testimonianze di vita, testi teatrali saranno i protagonisti della rassegna del 2019. 
Il programma prevedere due momenti:
-       una “proposta culturale” realizzata attraverso reading, intervento musicale, performance teatrale o altra iniziativa finalizzata a riflettere sul rapporto fra una o più opere letterarie e il contesto territoriale in cui il rifugio insiste;
-       una “proposta enogastronomica” che faccia conoscere le produzioni di qualità del territorio circostante, oltre la tipicità dei prodotti locali.

Il Gruppo Terre Alte selezionerà le proposte pervenute e contribuirà all'organizzazione degli eventi giudicati meritevoli con un finanziamento massimo di 500 euro (spese giustificate e rimborsabili), nonché alla pubblicizzazione degli eventi attraverso stampa sociale, proprio sito, locandine dedicate. 
Nella speranza che quest'anno si abbia la collaborazione di quanti più socie/i possibile, soprattutto quelle/i che lavorano nel mondo della scuola, chiediamo intanto un contributo di idee, suggerimenti che diano corpo alla proposta culturale.
Si acclude il testo del bando di Rifugi di Cultura 2019 e il testo di un altro bando su possibili progetti di ricerca da realizzare insieme al CAI ,
Costituzione Gruppi
28 marzo 2017- alle ore 20.00
presso la sede CAI Foggia
prima riunione di costituzione
Gruppo Escursioni
Gruppo Rifugi
Gruppo Cammini
L’attività di questi tre gruppi permetterà al CAI Foggia di rendere la propria presenza sul territorio di Capitanata sempre più incisiva rispetto agli obiettivi che si è posta. Leggi tutto
CAI Foggia - Primo rifugio del CAI in Puglia

ll rifugio 'Casonetto' affidato al Cai Foggia: "Una struttura accogliente per chi vorra visitare i Monti Dauni". Leggi tutto

Tesseramento C.A.I. Foggia 2019
Si informa che è possibile effettuare il rinnovo per l'anno 2019. Per coloro in regola con il tesseramento 2017 possono provvedere in tal senso entro il 31 marzo 2019: oltre tale data la copertura assicurativa cessa e si riattiverà solo alcuni giorni dopo il rinnovo.
Tutte le informazioni dettagliate nel menu
Agevolazioni Soci C.A.I. Foggia
Presso la libreria UBIK di Foggia i soci C.A.I. presentando la tesseraCAI con il bollino 2015,usufruiscono dello sconto del 10%sugli acquisti di libri.
Il Club Alpino Italiano e ERASMUS Foggia presentano:
 
Macchia-Monte Sant'Angelo escursione sul percorso
SCANNAMOGLIERA
"Caste" il video di Luigi Vetere per il Premio Lupo
I Monti Dauni raccontati dal “Lupo”
Eremi di PULSANO - Monte SantAngelo
Parco Nazionale del Gargano
Alba al Lago SALSO
 
Zone umide di Capitanata
"...si presenta come un paradiso, un luogo che amo definire ancestrale. Qui la natura fa sì che i sensi si risveglino. Con l'olfatto, l'udito, la vista si percepisce la presenza delle popolazioni che abitano questa valle: fischioni, chiurli, martin pescatore, folaghe, gallinelle d'acqua, germani, cormorani..."